Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente

Hai già inoltrato la richiesta per essere avvisato sulla disponibilità di questo prodotto.

Sarai avvisato appena il prodotto è disponibile.

Grazie!

Edizioni il Frangente

Abbiamo inserito la tua richiesta.

Quando il prodotto sarà disponibile, sarai avvisato per email.

Grazie!

Edizioni il Frangente

 

Per essere avvisati sulla disponibilità del prodotto è richiesta la registrazione.

Se sei già registrato effettua il login, altrimenti REGISTRATI.

"Domani, morto io, morti tutti"

Patrick Le Roux - Titouan Lamazou

CODICE
MUR 27
EDITORE
Mursia
ISBN
9788842538004
EDIZIONE
1992
LINGUA
Italiano
PAGINE
190 - ill. b/n
FORMATO
140 x 210 mm
RILEGATURA
Brossura
€ 16,00
109 giorni, 8 ore e 48 minuti hanno fatto entrare Titouan Lamazou nella leggenda del mare. Nel 1990 ha vinto il Vendée Globe, il giro del mondo in solitario senza scalo. Pittore, romanziere, fieramente solitario, il comandante dell’Ecureuil d’Aquitanie II è innanzitutto capitano del suo destino: «Un uomo solo a bordo è tutta l’umanità su una barca». In Lamazou c’è l’orgoglio di appartenere alla «banda del Pen Duick», e infatti le sue prime navigazioni sono state al fianco di Tabarly, ma anche la consapevolezza che il suo modo di intendere il mare è erede della tradizione di Moitessier, un’idea libertaria e fuori dalle regole.   
Patrick Le Roux, giornalista, si è imbarcato con Lamazou per un tentativo di record sull’Atlantico. Questo libro è un racconto a due voci scritto durante le pause di navigazione.  

Ti potrebbero interessare anche
  • Oltre ogni limite
  • Faccia a faccia con l'oceano
  • Sopravvissuto ai mari del Sud
  • La sfida romantica
  • In trimarano intorno al mondo
  • La grande onda