Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente

Hai già inoltrato la richiesta per essere avvisato sulla disponibilità di questo prodotto.

Sarai avvisato appena il prodotto è disponibile.

Grazie!

Edizioni il Frangente

Abbiamo inserito la tua richiesta.

Quando il prodotto sarà disponibile, sarai avvisato per email.

Grazie!

Edizioni il Frangente

 

Per essere avvisati sulla disponibilità del prodotto è richiesta la registrazione.

Se sei già registrato effettua il login, altrimenti REGISTRATI.

Il porto della fortuna

Alfredo Chiappori

CODICE
MUR 163
EDITORE
Mursia
ISBN
9788842543343
EDIZIONE
2010
LINGUA
Italiano
PAGINE
248
FORMATO
140 x 210 mm
RILEGATURA
Brossura
€ 16,00
«Il Conte si inginocchiò di fianco a un nudo corpo maschile ricoperto di fango, concrezioni calcaree, conchigli e molluschi. "Ne abbiamo visti di annegati", mormorò, "ma nessuno duro come questo... Ragazzi, questo morto vale più di una cassetta di aragoste!". "Così ci paghiamo la rete sbrefata", aggiunse Sèpia.»
Nel 1964, alcuni pescatori del porto di Fano gettano le loro reti di contrabbando nelle acque della Dalmazia. Al momento di tirar su il pescato, qualcosa di molto rigido e pesante rimane imprigionato nelle maglie: quello che dapprima sembra il corpo di un annegato si rivela invece una statua in bronzo, ricoperta di incrostazioni.Dal fondo del mare, dunque, comincia la storia parallela del gruppo di pescatori alle prese con il prezioso ritrovamento, nascosto in un campo di pomodori, poi svenduto a un antiquario che invece ne trarrà guadagno, e quella di un giovane appassionato di vela che viene iniziato alla navigazione proprio dai frequentatori del Porto della Fortuna, con le loro storie, il loro dialetto e il loro gergo marinaresco.La somiglianza della vicenda con quella della scoperta del celebre atleta di Lisippo, scultore greco di età ellenistica, è solo lo spunto di un romanzo in cui il lettore viene risucchiato in una rete di rimandi alle leggende locali, alla mitologia, all'astronomia e alla geografia, riviste attraverso il sapere antico e spaziando dalla cultura classica a quella orientale.
L'autoreAlfredo Chiappori è nato a Lecco nel 1943. Pittore e disegnatore, ha pubblicato numerosi libri di strisce satiriche. Ha collaborato a "Linus", "La Stampa", "l'Unità", "la Repubblica", "Storia Illustrata", "Panorama", "L'Europeo" e dal 1988 i suoi disegni satirici escono sul "Corriere della Sera". Come autore di narrativa ha scritto La breva (2001), Il mistero del Lucy Fair (2002, Premio Gaeta, Premio La Cultura del Mare, Premio Albatros, Premio Forte Village), Franco destino (2004). Con Mursia ha pubblicato La follia del mare. Storie di naufragi e svernamenti (2008) e Quanti denti ha il pescecane (2009).

Ti potrebbero interessare anche
  • Oltre il relitto
  • Storie di navi, di viaggi e di relitti
  • Cuore atlantico
  • La follia del mare
  • Manuale di speleologia subacquea
  • Relitti e navi sommerse
  • Relitti e navi sommerse
  • Anfore e ancore sommerse