Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente

Hai già inoltrato la richiesta per essere avvisato sulla disponibilità di questo prodotto.

Sarai avvisato appena il prodotto è disponibile.

Grazie!

Edizioni il Frangente

Abbiamo inserito la tua richiesta.

Quando il prodotto sarà disponibile, sarai avvisato per email.

Grazie!

Edizioni il Frangente

 

Per essere avvisati sulla disponibilità del prodotto è richiesta la registrazione.

Se sei già registrato effettua il login, altrimenti REGISTRATI.

Transatlantici tra le due guerre

M. Eliseo, W. H. Miller

CODICE
HOE 47
EDITORE
Hoepli
ISBN
9788820375140
EDIZIONE
2017
LINGUA
Italiano
PAGINE
214 ill. b/n
FORMATO
240 x 290 mm
RILEGATURA
Brossura con alette

L'Epoca d'oro delle navi di linea

Il transatlantico è senz'altro una delle creazioni più paradigmatiche della storia moderna e in particolare del XX secolo. Nata nell'Ottocento, la grande nave passeggeri conobbe l'apice della sua evoluzione nel periodo fra le due guerre mondiali. La rotta più famosa, che vide protagoniste le navi più prestigiose in termini di dimensioni, lusso e velocità, è sempre stata quella tra i principali porti europei e New York; l'aggettivo transatlantico, riferito in origine ai piroscafi che attraversavano appunto l'oceano Atlantico tra Vecchio e Nuovo Mondo, divenne il sostantivo per indicare queste unità; l'immaginario collettivo avrebbe poi associato il termine alla grande nave di linea, indipendentemente dalla rotta percorsa. Le oltre 100 unità presentate in questo volume, ora finalmente di nuovo disponibile in edizione in brossura, sono per l'appunto una selezione rappresentativa delle circa 6.000 navi di linea intercontinentali che prestarono servizio in tutto il mondo tra il 1918 e il 1940. Le immagini di questi bastimenti, presentati in ordine cronologico, vogliono essere la principale chiave di lettura del volume; in particolare le unità per dir così "minori" sono state spesso scelte sulla base dell'interesse storico ma anche della qualità delle fotografie disponibili. Si rende dunque omaggio indiretto ai molti fotografi di attualità o industriali dell'epoca per i quali riprendere "la nave" e il suo mondo era una consuetudine, ma anche una specializzazione.


Ti potrebbero interessare anche
  • Avventura nei sette mari
  • Trafalgar 1805. La più grande vittoria di Nelson
  • Storia della marineria
  • Da Lepanto ad Hampton Roads
  • Gran Pavese