Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente
Franco Malingri</br>Enea Riboldi
Franco Malingri
Enea Riboldi

Franco Malingri nato a Torino il 10 marzo 1934. Sposato con Fausta, tre figli: Vittorio, Enrico, Francesco e sette nipotini. Ingegnere e imprenditore, fin da giovane cerca di evadere con avventure sportive. Amante della montagna, dello sci e dell’acqua. In inverno pernotta tuttora in buchi di neve e in tenda. Ai tempi dell’università, fra le altre imprese, ha attraversato l’Africa in fuoribordo risalendo il Nilo e scendendo il Congo. Ha navigato i mari per più di centomila miglia, di cui almeno trentamila in solitario. Era titolare di una piccola società di progettazione e costruzione macchine, e da cinquanta anni ha la passione per la vela, nella quale ha coinvolto tutta la famiglia riversandovi le sue capacità professionali e nautiche. Nello studio di progettazione e consulenza nautica creato con i figli, sono nati i   Moana, una serie di barche d’altura disegnate sull’esperienza di migliaia di miglia navigate sui mari di tutto il mondo in crociera e in regata. Ha partecipato sul CS&RB alla prima Whitbread e a tre Ostar (regata transatlantica in solitario). Nel 1978 ha portato a termine un giro del mondo insieme alla famiglia e agli amici. La sua barca attuale, un Moana 39 in giro dal 1983, ha percorso più di centomila miglia e ora è da anni in Pacifico, in questo momento alle Fiji.

Enea Riboldi nato a Milano il 3 agosto 1954. Illustratore fumettista, inizia la carriera professionale nei primi anni Settanta. Collabora  in Italia e all’estero con le più importanti case editrici: Mondadori, Fabbri, Rizzoli, Bonelli, Larousse, Casterman, Dargaud e Glénat. Su testi  di Antonio Tettamanti, disegna Volo solitario, pubblicato da Dargaud nel 1986 e da Comic Art in Italia due anni dopo e ripubblicato per L’Isola Trovata con il titolo di Deadly White. Ancora per L’Isola Trovata, nel 1985 e 1986 realizza le copertine della versione italiana di Indiana Jones. Tra il 1990 e il 1991 disegna, su testi di Alfredo Castelli, alcune storie ispirate alle avventure di Walter Bonatti, il celebre alpinista, che saranno pubblicate dal mensile «Magic Boy» e poi raccolte in volume. Per la Sergio Bonelli Editore realizza le copertine della serie Dampyr. Collabora da più di vent’anni con Editrice Incontri Nautici, per la quale realizza copertine, manifesti e vignette sulla rivista «Bolina». Attualmente sta disegnando il quarto volume della saga Cap Horn, su testi di Christian Perrissin, per Les Humanoides Associés. Ex istruttore di vela ai Glenans, appena il lavoro glielo permette, abbandona matite   e pennelli per navigare senza meta sul suo amato Vertue.


I SUOI LIBRI