Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente

Hai già inoltrato la richiesta per essere avvisato sulla disponibilità di questo prodotto.

Sarai avvisato appena il prodotto è disponibile.

Grazie!

Edizioni il Frangente

Abbiamo inserito la tua richiesta.

Quando il prodotto sarà disponibile, sarai avvisato per email.

Grazie!

Edizioni il Frangente

 

Per essere avvisati sulla disponibilità del prodotto è richiesta la registrazione.

Se sei già registrato effettua il login, altrimenti REGISTRATI.

Il mare era bellissimo

Ninni Ravazza

CODICE
MGS 89
EDITORE
Magenes
ISBN
9788866490227
EDIZIONE
2012
LINGUA
Italiano
PAGINE
192 ill. b/n
FORMATO
150 x 210 mm
RILEGATURA
Brossura
€ 15,00

Di uomini, barche, pesci e altre cose

Ninni Ravazza ha scelto di vivere il mare sopra e sotto, come luogo della vita e dell’anima. In questo libro condivide la sua esperienza con tutti quelli che amano l’acqua salata e i suoi protagonisti, da Ulisse a Corto Maltese, alle sirene, ai pescatori.
Si parla qui di tradizioni e di mestieri (il pescatore, il tonnaroto, il corallaro) che restano nel mito e che sono quasi estinti, di luoghi impregnati totalmente di storia e leggenda.
In questo libro viaggiamo dalle isole Eolie a Scopello, da San Vito a Monte Cofano, a Trapani, alle isole Egadi (Favignana, Levanzo, Marettimo) allo Stagnone di Marsala (Mozia), ai banchi di Scherchi confinanti con la Tunisia, fino a Lampedusa. C’è un altro grande mito, però, che attraversa tutto il libro, ed è la giovinezza.
Ci sono altre cose. Ci sono l’amicizia, la fiducia, la competizione (quella tra me e l’autore fu fortissima, e solo da “maturi” ci siamo ritrovati e riconosciuti), c’è il mare Mediterraneo con i suoi straordinari colori, odori, sapori. C’è un linguaggio semplice, piacevole, narrativo, che a volte, raccontando delle favole (quasi vere), assume toni poetici.
Invito il lettore a entrare in questo mondo, guidato da Ravazza, prendendolo per quello che è e ricordandosi che sta entrando in contatto con un pezzo straordinario e poco noto della storia dell’uomo nel suo scoprire ciò che è sotto e dentro il mare.
Dalla prefazione di Girolamo Lo Verso


Ti potrebbero interessare anche
  • Isola di Capraia
  • Viaggio in Mediterraneo
  • L'Atlantico nel cuore
  • Emersioni
  • Una stagione di pesca al merluzzo
  • I guardiani dei fari
  • Diario di tonnara
  • Mediterranean Islands
  • Vent'anni di Mediterraneo