Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter! 
Ti terremo aggiornato sulle nostre novità, promozioni e sui nostri eventi.

Edizioni il Frangente

 
Seguici Seguici Facebook | Assistenza Clienti+39 045 8012631 $scrivici
Password dimenticata?
logo Il Frangente

Hai già inoltrato la richiesta per essere avvisato sulla disponibilità di questo prodotto.

Sarai avvisato appena il prodotto è disponibile.

Grazie!

Edizioni il Frangente

Abbiamo inserito la tua richiesta.

Quando il prodotto sarà disponibile, sarai avvisato per email.

Grazie!

Edizioni il Frangente

 

Per essere avvisati sulla disponibilità del prodotto è richiesta la registrazione.

Se sei già registrato effettua il login, altrimenti REGISTRATI.

Il mare di Icaro

Göran Schildt

CODICE
MUR 180
EDITORE
Mursia
ISBN
9788842551102
EDIZIONE
2013
LINGUA
Italiano
PAGINE
294 con inserto fotografico
FORMATO
140 x 210 mm
RILEGATURA
Brossura
€ 17,00
«Aumentammo la velocità e la Daphne, rollando nel debole moto ondoso, prese la sua rotta verso quel Mediterraneo orientale in cui cadde il mitico Icaro. Mona preparò le cuccette sottocoperta. Io restai seduto ad ascoltare il ronzio regolare del motore e a guardare le stelle che salivano tra il sartiame. Eravamo soli: davanti a noi si stendeva l'avventura.»

Dopo il Secondo conflitto mondiale, Göran Schildt decide di andare alla scoperta del Mediterraneo navigando a bordo della Daphne, sulle acque che videro la nascita della cultura europea. Da Venezia a Palmira, passando per la Dalmazia, il Monte Athos, Istanbul e Beirut, l'Autore racconta un viaggio straordinario tra storia, arte e mitologia, sulle tracce di Omero e delle grandi civiltà che nel Mare Nostrum si sono incontrate, intrecciate, combattute o semplicemente fuse. È il mare dove Icaro, emblema dell'intraprendenza dell'uomo occidentale, ha trovato la morte per aver osato troppo. Le riflessioni storico-artistiche si mescolano ai semplici piaceri della vela, alle piccole e grandi scoperte di un mondo che, in quel primo dopoguerra, è in bilico tra modernità e arretratezza. Un mondo in cui le rovine di templi, ville, teatri e tombe, testimonianze di una storia millenaria, occhieggiano all'interno di un paesaggio incontaminato che non conosce ancora l'invadenza del progresso e del turismo di massa.

L'autore
Göran Schildt (1917-2009), finlandese, scrittore e storico dell'arte, è famoso per i suoi resoconti di viaggio, anche se la sua opera maggiore è costituita dalla biografia in tre volumi del suo amico Alvar Aalto. Appassionato di culture del Mediterraneo, ha compiuto numerosi viaggi a bordo della Daphne. Ha pubblicato anche Vent'anni di Mediterraneo.

Ti potrebbero interessare anche
  • PORTOLANO RACCONTATO Rotta verso l'Egeo
  • Viaggio in Mediterraneo
  • Meraviglie del Mediterraneo
  • Vent'anni di Mediterraneo

Titoli dello stesso autore
  • Vent'anni di Mediterraneo